Sindrome del colon irritabile, colite
La Colite o Sindrome del Colon irritabile
10 Maggio 2017
Benessere e pH
Siamo acidi o alcalini? Il pH degli alimenti
5 Giugno 2017

Ansia: alimenti utili in caso di affaticamento psicofisico

L’ansia è uno stato di inquietudine e apprensione che può generare una serie di disturbi. Quando l’effetto emotivo è sproporzionato rispetto alla causa che lo genera e perdura per molto tempo, si possono verificare danni al nostro organismo.

Si possono avere sintomi fisici quali: dispnea o difficoltà a respirare, tachicardia o aumento della frequenza del battito cardiaco, disturbi a digerire, stanchezza, sudorazione, diarrea, disturbi del sonno. Fermo restando che è importante imparare a gestire lo stress e le tecniche e metodiche sono molteplici, anche l’alimentazione può essere di valido aiuto. Alcune sostanze presenti nei cibi, possono migliorare il tono dell’umore e altre garantire il corretto fabbisogno nutrizionale.

Gli alimenti ci possono aiutare

Chi vive momenti della vita più difficili, richiede maggiore attenzione anche a tavola. E’ utile arricchire la dieta con alimenti che forniscano vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina E, per rinforzare le difese immunitarie.

Magnesio e potassio sono importanti per sostenere al meglio il sistema nervoso. Il magnesio, inoltre, stimola l’assorbimento delle vitamine e dei Sali minerali e aiuta a migliorare l’umore. I cereali integrali, il latte, la frutta secca  e il cioccolato fondente ne sono ricchi. La vitamina C è invece presente negli agrumi, nei kiwi, nelle fragole, nella papaia, nelle verdure a foglia verde, nelle crucifere (broccoli cavolfiori), nella rucola, nel prezzemolo e negli spinaci.

Le vitamine del gruppo B sono presenti negli alimenti di origine animale e vegetale; la vitamina B12 si trova nel latte, carne, pesce, uova. Le lenticchie e i fagioli rossi sono ricchi di vitamina B6, così come i broccoli, cavolfiori, zucca e patate.

In caso di stress, è utile assumere vitamina B5, che si trova in tutte le cellule viventi ed e’ presente nella maggior parte degli alimenti. Importante è assumere anche la vitamina E, che possiede azione antiossidante, contrasta l’invecchiamento cellulare, migliora le capacità di difesa dell’organismo e l’attività dei muscoli. L’olio di oliva contiene vitamina E, e quello extravergine ne è più ricco, come anche l’olio di semi, le germe di grano, la frutta secca (mandorle, noci, arachidi, nocciole) e i cereali integrali. E’ presente anche, in misura minore, negli spinaci, broccoli, pomodori, peperoncino rosso e frutti di bosco.

 La dieta deve essere varia e contenere un’ampia gamma di alimenti utili a soddisfare un organismo sottoposto a situazioni che richiedono una maggiore attività mentale e/o fisica.

E’ utile assumere frutta ricca di zuccheri e Sali minerali, come banane, prugne, arance e albicocche, che contengono magnesio e altri sali minerali. La frutta secca come noci, nocciole, mandorle, arachidi, è ricca di vitamina E e triptofano (aminoacido che stimola la formazione di serotonina, l’ormone del buonumore). Questo aminoacido è presente anche nei cereali come pasta e riso, che forniscono energia grazie alla presenza di zuccheri complessi e migliorano l’umore.

Le proteine vegetali come i legumi e le proteine di origine animale, come uova, carne, pesce (soprattutto pesce azzurro), latte e  derivati, sono alimenti ricchi di Vitamine del gruppo B, magnesio e triptofano.

Consiglio di iniziare la giornata con una colazione a base di latte parzialmente scremato e fiocchi di avena, yogurt bianco e spremuta di agrumi o melagrana, per immagazzinare energia e affrontare al meglio la giornata.

Gli alimenti da evitare

Gli alimenti da evitare in caso di ansia sono quelli eccitanti: caffè, tè, bevande a base di cola, cioccolato, e che contengono sostanze come la caffeina, la teofillina, la teobromina, che hanno effetto stimolante se assunte in moderata quantità, ma possono accentuare lo stato ansioso se assunte in grandi quantità.

Anche le bevande alcoliche, possono creare uno squilibrio delle funzioni nervose. Raccomando dunque cautela quando si assumono  vino e alcolici.

Cosa può essere d’aiuto

Possono essere di aiuto le tisane., oppure camomilla, maggiorana, valeriana, che, se assunte la sera, rilassano e migliorano la qualità del sonno. E’ di aiuto consumare con regolarità i pasti e concedersi una pausa per mangiare, masticando lentamente, in modo da digerire meglio il pasto e ridurre il senso di fame nervosa che spesso accompagna chi vive con ansia.

L’attività fisica, infine, non deve mai mancare; è un utile antistress, permette di sfogare l’energia accumulata nella giornata e migliora il tono non solo fisico, ma anche l’umore.