i colori a tavola
I colori utili a tavola
11 Luglio 2017
ossa e articolazioni
Ossa e articolazioni
29 Agosto 2017

Candida: come aiutarsi a tavola

La candida è un fungo, detto Candida Albicans, che si trova sulla cute, nello stomaco e alberga anche nel nostro intestino, senza provocare disagio. L’eccessiva sudorazione e la macerazione che ne consegue, per esempio tra le pieghe cutanee, può favorire delle infiammazioni della pelle con arrossamento e prurito, dovute proprio a questo fungo.

Quando invece, a livello intestinale,  la flora batterica è alterata, per squilibri alimentari, ormonali o per farmaci, allora questo fungo può diventare dannoso e causare disturbi che  si ripercuotono sulle mucose dell’apparato genitale femminile e maschile.

Rossore, prurito, bruciore e dolore sono sintomi dovuti all’infiammazione indotta da candida albicans. E’ molto importante che la flora batterica intestinale sia in equilibrio, non alterata; i batteri dell’intestino sono infatti in grado di contenere e controllare l’azione di questi miceti o funghi che altrimenti danneggerebbero l’organismo. È importante alzare le difese dell’organismo se compromesse e depurare il corpo da tossine.

L’alimentazione svolge un ruolo molto importante.

È consigliabile assumere con regolarità frutta e verdura fresca, per le vitamine e le fibre che contengono, come le pere, i frutti rossi e i mirtilli.

I cereali integrali, la crusca, le proteine vegetali come i legumi, le lenticchie e i fagioli, meglio se passati per frantumare la pelle, sono causa di fermentazione, che in caso di candida albicans va evitata. Lo yogurt bianco naturale, per la presenza dei fermenti lattici, che aiutano a riequilibrare la flora batterica dell’intestino, è un grande aiuto. Può essere utile assumere l’aglio, in quanto l’allicina che è presente, ha un’azione antisettica.

Inoltre, è consigliabile bere tanta acqua, almeno due litri al giorno ed evitare gli zuccheri semplici (di cui si nutrono questi funghi), come i dolci, le bibite zuccherate, i formaggi stagionati ed il latte, che è ricco di zucchero e contrasta l’azione di protezione della flora batterica intestinale. Per sconfiggere la candida bisogna “affamarla”, quindi vanno evitati il frumento, lo zucchero e il lievito. Infine, si sconsiglia l’assunzione di alcolici.