Alimenti utili al cervello
Alimenti e cervello
3 Novembre 2019
la salute vien mangiando
La salute vien mangiando
6 Gennaio 2020

L’acqua è indispensabile per la vita, una corretta idratazione consente di svolgere le tante reazioni fisiologiche e biochimiche, fondamentali alla nostra salute.

La respirazione, la digestione, l’eliminazione delle scorie, la regolazione della temperatura corporea, l’equilibrio acido-basico, il trasporto dell’ossigeno da parte del sangue, avvengono grazie alla presenza di acqua.

L’acqua tiene in equilibrio la pressione, trasporta la linfa, si trova nel liquido oculare, sinoviale, cerebro-spinale, negli spazi interdiscali.

Dunque è fondamentale per noi, esseri viventi, riconoscerle l’importanza che ha.

Le acque sia quelle termali che per imbottigliamento, possono condizionare in modo favorevole lo stato di salute, anche se l’impiego a scopo terapeutico è riconosciuto solo alle acque termali.

Le acque a seconda della differente concentrazione di minerali, possono avere effetti differenti.

Si possono distinguere in bicarbonato-calciche , indicate a chi ha problemi a digerire o a chi ha problemi di cistite, per l’azione diuretica e spasmolitica,  acque solfato calciche e magnesiache, trovano indicazione in caso di colite spastica, hanno azione lassativa, di regolazione.

Le acque ricche di magnesio sono indicate in caso di stipsi, quelle ricche di calcio sono utili in caso di osteoporosi.

Per una persona adulta e sana, è opportuno cercare di bere almeno due litri di acqua al giorno, assumendo anche verdure e frutta.

Alcune situazioni richiedono un maggiore apporto di acqua, l’allattamento, una dieta troppo ricca di proteine, il permanere in un ambiente molto caldo e umido, in caso di febbre alta, in caso di vomito o diarrea.

Gli anziani devono bere di più, hanno una minore riserva di acqua nel corpo.

Invece chi soffre di malattie renali o di scompenso cardiaco, deve limitare l’apporto di acqua.

L’aggiunta di gas, rende l’acqua più gradevole ma è controindicata in caso di gastrite, ulcera e meteorismo intestinale.