Benessere e pH
Siamo acidi o alcalini? Il pH degli alimenti
5 Giugno 2017
i colori a tavola
I colori utili a tavola
11 Luglio 2017

Magnesio e salute

In un periodo dell’anno in cui si suda di più, il rischio di perdere minerali utili alla nostra salute è elevato.

Tra i minerali necessari al corretto funzionamento dei nostri organi e al nostro benessere, il magnesio è di primaria importanza. Il magnesio ha un ruolo molto importante per il sistema nervoso e per la muscolatura ed è  indispensabile nella formazione di ossa e denti. 

Contribuisce in modo fondamentale allo smalto dei denti, che resiste alla formazione della carie, più ancora del calcio; interviene nella trasmissione degli impulsi nervosi al cervello ed è fondamentale nella contrazione e rilassamento dei muscoli. Il magnesio rilassa i muscoli delle vie respiratorie ed è necessario per il corretto funzionamento di tutti i nervi e muscoli, compreso quello cardiaco. Si trova per il 70% nelle ossa, insieme a calcio e fosforo e per il 30% nei tessuti e nei fluidi del corpo.

E’ una sostanza alcalina in grado di neutralizzare l’acidità di alcuni cibi. Può avere una azione calmante in caso di eccessiva acidità dello stomaco e favorisce nell’intestino tenue, l’assorbimento delle vitamine e dei Sali  minerali. Inoltre, migliora l’umore nei soggetti depressi. 

Nel soggetto adulto, il fabbisogno giornaliero è di circa 350- 400 milligrammi. In ambito di prevenzione, è utile per contrastare gli attacchi di cuore e nel trattamento dei disturbi neuromuscolari. In caso di nervosismo, insonnia, irritabilità, sbalzi di umore, può essere un valido supplemento alimentare. Il magnesio è efficace anche nel contrastare la sindrome mestruale, dolore e tensione del seno.

Il magnesio è presente in molti alimenti

Ne sono ricchi i cereali integrali, riso e pasta integrali, la frutta a guscio, le mandorle, i pistacchi e le noci. I fichi hanno un buon contenuto di magnesio, i legumi, il latte e il pesce (i frutti di mare ne sono ricchi), il cioccolato nero fondente fornisce una valida quantità di magnesio. Il magnesio si trova anche nelle verdure a foglia verde, nei broccoli, negli spinaci, nelle erbette, nel cavolo verza, nelle mele, nelle banane, nella soia e nel mais.

Ci sono situazioni che richiedono una maggiore quantità di tale minerale

Per esempio, una carenza di magnesio si può manifestare quando l’organismo suda molto, quando svolge intensa attività fisica; anche i lassativi o i diuretici  possono determinare perdite di magnesio (viene eliminato con le urine e le feci).

Carenza di questo minerale si verifica anche nel diabete, nelle malattie del fegato o del rene, in caso di diarrea cronica e/o vomito o in presenza di disturbi intestinali, ipertensione arteriosa o dopo interventi chirurgici. La carenza può causare sintomi quali: tremori, spasmi muscolari, irritabilità, insonnia, alterazioni del ritmo cardiaco, depressione e debolezza. Quando l’alimentazione non è sufficiente a integrare le perdite di magnesio o è presente una patologia che ne riduce la concentrazione nel sangue, è utile implementare l’alimentazione con opportuni integratori.