Antiossidanti naturali
Antiossidanti naturali
12 Aprile 2018
Cuore in salute
Cuore in salute
6 Giugno 2018

L’alimentazione può svolgere un ruolo importante nella prevenzione e cura di alcuni disturbi di origine nervosa.

Numerosi studi hanno evidenziato che cambiamenti anche piccoli nella concentrazione di sostanze chimiche, possono influenzare il comportamento e l’umore delle persone.

In particolare le vitamine del gruppo B, sono necessarie per il regolare funzionamento del tessuto nervoso. Rappresentano il fattore principale per la salute dei nervi.

Sono costituenti naturali del lievito di birra, dei cereali integrali e altra importante fonte sono i batteri intestinali.

Avere una flora batterica sana è fondamentale per la nostra salute.

Stati di nervosismo o di tensione si giovano di vitamine del gruppo B.

In caso di stanchezza cronica, surmenage psicofisico, è importante, assumere anche alimenti ricchi di vitamina C, minerali come magnesio, potassio e calcioproteine ricche di triptofano, elementi tutti indispensabili per il buon funzionamento cerebrale.

Vitamina B6 e vitamina C lavorano in sinergia,consentono al triptofano, aminoacido contenuto nel latte e nelle proteine animali, come anche nella pasta e nel riso, di trasformarsi in serotonina, chiamata anche ormone del “buonumore”.

La vitamina B6, ha una  spiccata azione sul sistema nervoso, come la B1 e la B12.

Anche i minerali sono importanti per la salute del sistema nervoso e muscolare.

La carenza nella dieta di magnesio, calcio e potassio, può favorire sintomi di  stanchezza, debolezza muscolare, irritabilità e nervosismo.

Alimenti utili al sistema nervoso per la presenza del triptofano sono: frutta secca, mandorle, noci, nocciole, banane, ananas, arance, mele e pere.

Fragole e ciliegie sono, insieme agli agrumi, buone fonti di vitamina C.

I legumi, latte e derivati, le uova, pesce e carni, sono ricche di triptofano, magnesio e vitamine del gruppo B.

Naturalmente, non dobbiamo dimenticare che l’energia di cui abbiamo bisogno, proviene soprattutto dai carboidrati complessi, meglio se integrali, pasta, riso contengono  triptofano e consentono insieme alle proteine, la trasformazione di questo aminoacido nell’ormone di cui parlavo prima, la serotonina.

Questo per sottolineare come la varietà degli alimenti che assumiamo, sia imprescindibile per il corretto assorbimento dei singoli elementi nutrizionali e il corretto funzionamento del sistema nervoso.

Infine, ma non meno importante, per la corretta assimilazione delle sostanze nutritive, è indispensabile bere acqua, naturale o gassata, 2 litri nella giornata rappresentano un valido aiuto alle nostre necessità, ricordiamoci che il cervello è costituito da acqua, l’antico detto “mens sana in corpore sano” è sempre attuale, una corretta alimentazione può essere di aiuto a un sistema tanto complesso come quello nervoso.